The Escapists

“Fuggire diventa un lavoro”

 

Cos’è

The Escapists è un gioco puzzle sviluppato dalla Mouldy Toof Studios, ma il progetto è stato avviato inizialmente nel 2013 da Chris Davis dopo aver raccolto i fondi su Kickstarter. In Early access su Steam nel 2014  è stato successivamente rilasciato in versione completa nel 2015 per Windows, Xbox One e Playstation 4 al costo di circa 14€ (14.99$). Sono stati rilasciati 5 DLC per il gioco e sono:

  • The Escapists – Fhurst Peak Correctional Facility
  • The Escapists – Alcatraz
  • The Escapists – Escape Team
  • The Escapists – Duct Tapes are Forever
  • The Escapists – The Walking Dead

Il gioco

L’obiettivo di The Escapists è quello di riuscire a fuggire di prigione, e per riuscirci dovremo per forza interagire con gli altri detenuti, oltre che con l’ambiente di gioco.
Dovremo ovviamente fare attenzione alle guardie, le quali non dovranno vederci compiere atti sospetti, altrimenti la sorveglianza su di noi aumenterà. Non è tutto però: ad aumentare il nostro livello di sospetto contribuirà anche il non partecipare alla routine nella prigione. Ora mi spiego.

the escapists guardie
Le simpatiche guardie della prigione

Durante alcuni momenti specifici della giornata dovremo infatti seguire la routine, ovvero pranzare e cenare, durante gli orari stabiliti, nella sala comune sotto l’occhio vigile delle guardie, oppure farci la doccia nel locale docce, svolgere i compiti che ci assegneranno le guardie come il pulire i panni dei detenuti, essere presenti all’appello della mattina ed altro.

Ma se abbiamo da svolgere tutti questi compiti, quando potremo trovare il tempo per fuggire, o almeno iniziare i preparativi? Domanda lecita. Un paio di volte al giorno avremo un periodo di libertà, in cui potremo liberamente girare per la struttura senza insospettire le guardie.

In The Escapists, come detto prima, saremo costretti a interagire con gli altri detenuti perché essi ci forniranno oggetti particolari oppure soldi se esaudiremo le loro richieste (che variano dal: ruba un particolare oggetto e portamelo al picchiare una determinata persona).

the escapists crafting
La finestra di crafting

Con i soldi ovviamente potremo comprare da altri detenuti alcuni oggetti che decideranno di vendere, ma con gli oggetti? Con essi si possono fare due cose: la prima (ovvia) è l’usarli direttamente, come ad esempio utilizzare un cacciavite per svitare le viti di una grata di aereazione, mentre la seconda è il combinarli in una finestra di crafting. Come ci mostrerà il tutorial, ad esempio è possibile combinare un calzino con una saponetta per creare una sorta di arma, ma le combinazioni sono tante e una volta scoperte verranno registrate nel nostro diario di crafting.

La grafica è pixelata, ricordando un po’quella dei Pokemon sul GameBoy, mentre la finestra di craft ricorda quella di Minecraft, ma molto colorata e piacevole.

È un gioco complesso, che ci porterà a compiere molti tentativi per vedere che effetti provocano le varie interazioni, ma soprattutto tempo, perché i primi minuti di gioco li passeremo quasi sicuramente a rispettare la routine della giornata in modo da calcolare esattamente quanto tempo abbiamo a disposizione per effettuare i preparativi per la fuga.
Concludendo, The Escapists è un ottimo titolo che non stancherà il giocatore grazie ai molti modi diversi per affrontare una stessa situazione e anche al fatto che bisognerà pensare in fretta ed agire ancor più velocemente per riuscire nella nostra evasione.

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
wpDiscuz