PAL e NTSC: parole oscure eppure in luce

Queste due parole ci accompagnano fin dai tempi della PS1, dove spesso erano scritte sulle copertine dei giochi,ma io personalmente non ci facevo caso dato che volevo solo tornare a casa con il nuovo acquisto e divertirmici. Recentemente, quando ho parlato di ePSXe, ho accennato ai bios PAL e NTSC, così mi è venuto il dubbio sul loro significato.

Cosa sono?

Entrambi sono sistemi di codifica televisiva, ma si differenziano per alcune caratteristiche dovute ai luoghi in cui si sono sviluppati. Cerchiamo di spiegarci meglio.

NTSC sta per National Television System Committee e fu sviluppato negli USA fra il 1939 e il 1941 come sistema di trasmissione in bianco-e-nero e proposto come sistema a colori nel 1953; PAL invece sta per Phase Alternating Line e fu sviluppato da Walter Bruch per la Telefunken nel 1963.

pal ntsc secam diffusione

Come si può vedere dall’immagine (SECAM è un altro sistema di codifica di cui però non tratteremo) la maggior parte dei paesi che utilizzano l’NTSC sono quelli americani e il Giappone mentre il PAL è usato prevalentemente in Europa.
Come detto prima i due sistemi si differenziano per via di alcune caratteristiche dei paesi che le utilizzano, e la principale è la frequenza della corrente elettrica (Hz): in America e Giappone la corrente ha una frequenza di 60 Hz (sullo schermo verranno quindi visualizzate 30 immagini al secondo) mentre in Europa la frequenza è di 50 Hz (quindi sullo schermo vengono visualizzate 25 immagini al secondo).

Oltre a ciò la PAL possiede 625 linee di scansione contro le 525 dell’NTSC: in parole povere, più linee comportano una migliore risoluzione in quanto le informazioni che arrivano allo schermo sono maggiori.

scansione interlacciata
Odd lines (dispari) ed Even Lines (pari) formano un fotogramma

Questi due sistemi apparentemente differenti utilizzano lo stesso metodo di interlacciamento delle immagini per renderle visibili: ad essere precisi le immagini al secondo visualizzate si chiamano fotogrammi (ancora meglio quadri), e ogni fotogramma (quadro) è diviso in due zone dette semiquadri: in una vengono visualizzate le linee dispare (quindi la numero 1,3,5 ecc.) e nell’altra le pari; in questo modo tornano i conti espressi prima: 50 Hz significa che vengono visualizzate 25 linee dispare e 25 pari, ed essendo un fotogramma formato da una linea pari e una dispari si hanno 25 fotogrammi, considerando anche che l’occhio non è in grado di distinguere variazioni luminose così rapide.

Spesso ai tempi della PS1 si utilizzavano i due termini PAL e NTSC in senso improprio perché con essi si faceva riferimento alle lingue dei giochi: PAL era la versione europea, mentre NTSC (soprattutto) americana e giapponese.

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
wpDiscuz