Euro Truck Simulator 2: la nostra carriera on the road

Avete allacciato le cinture? Controllato gli specchietti? Messo la freccia? Allora possiamo partire.

No, non siamo tornati ai tempi della scuola guida, ma poco ci manca. Euro Truck Simulator 2 ,come dice chiaramente il titolo, è un simulatore di guida di camion sviluppato dalla SCS Software e pubblicato il 19 Ottobre 2012 su Steam. Se vi state immaginando un gioco tipo Need for Speed o Gran Turismo dove guideremo dei camion allora smettete di leggere. La parola d’ordine di questo gioco è relax. Vestiremo i panni di un camionista che porta a casa la pagnotta quotidiana facendo trasporti di vari oggetti da una città all’altra rispettando le condizioni dei vari contratti.

euro truck simulator 2 schermata iniziale
La schermata princiaple, dove potremo gestire ogni aspetto del nostro mezzo e della nostra attività

Inizialmente saremo costretti a lavorare come dipendenti per altre società accontentandoci dei camion che ci metteranno a disposizione, ma una volta incassate le prime buste paga potremo iniziare a fare un giro tra i concessionari per comprarci un camion tutto nostro con il quale iniziare a lavorare in proprio.

Il vantaggio di lavorare in proprio è di poter scegliere in completa autonomia qualunque cosa: dal camion e le sue personalizzazioni a quali lavori scegliere, quanto e se lavorare (possiamo anche decidere di prenderci un paio d’ore per viaggiare senza meta), oppure assumere altri autisti per far crescere la nostra ditta.

Man mano che completeremo i vari lavori guadagneremo soldi ed esperienza: questa potrà essere utilizzata per migliorare il nostro stile di guida (con conseguente risparmio di carburante) o per acquisire nuove abilitazioni per permetterci di trasportare merci esplosive, fragili, volatili o per abilitarci ai trasporti a lunga distanza; più ci specializzeremo, più i lavori diventeranno redditizi.

euro truck simulator 2 destinazioni
Tutte le mete disponibili

In Euro Truck Simulator 2 vivremo la nostra avventura spostandoci per l’Europa Centrale: dalla Francia all’Olanda, comprese Inghilterra e Nord Italia (del nostro Paese saranno disponibili soltanto Torino, Milano, Verona e Venezia) con ambientazioni molto fedeli alla realtà.

La grafica non ha le texture ad alta risoluzione di The Division, ma risulta molto gradevole e pulita, cosa che ho molto apprezzato dato che non ci appesantisce troppo l’occhio, con la conseguenza di non farci perdere la concentrazione nel guardare tutti i piccoli dettagli come gli effetti particellari. In aggiunta a questo c’è da segnalare il realismo dei modelli di veicoli (non solo i camion, ma anche le altre vetture presenti in strada), delle strade (da intendersi sia come i percorsi nella realtà sia come il fatto che il tipo di asfalto cambia da strada a strada e da paese a paese).

L’illuminazione ambientale è strutturata in modo che la transizione tra mattina e sera non sia improvvisa ma molto graduale, mentre l’illuminazione stradale crea un’ottima atmosfera durante la guida di notte.

euro truck simulator 2 grafica
La grafica molto curata

L’intelligenza artificiale è più che discreta, rispondendo bene ai vari input: se ad esempio mettiamo la freccia perché dobbiamo cambiare corsia noteremo un aumento delle vetture che rallenteranno in modo da farci passare, e al contrario tenderanno a non fermarsi se non la mettiamo; risulta invece un po’ fastidiosa quando ci si trova su una strada in cui bisogna dare precedenza, dato che le vetture passeranno soltanto quando la strada sarà completamente vuota e questo genererà un bel po’ di coda e problemi nella gestione della IA di un numero elevato di veicoli.

Comunque, rimane un gioco che non ha niente di eccitante e risulta ripetitivo dopo un po’, ma ha un qualcosa che mi cattura ogni volta dato che riesco a resistere tranquillamente a un paio di ore di gioco senza sbadigliare come fa il mio autista. Ovviamente sarebbe il massimo giocato con volante e pedali, ma ho visto che giocandoci con il pad della 360 è più gestibile che da tastiera, specialmente le manovre in retromarcia.

Fatemi sapere cosa ne pensate!

 

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
wpDiscuz