Il Deep Web e la sua attrattiva

Sembra il titolo di un film di paura ma non lo è, anche se al suo interno sono nascoste cose che possono far accapponare la pelle ai più sensibili. Navigando su internet avete l’impressione che questo sia sconfinato e che si possa trovare praticamente di tutto: vero, ma dal punto di vista sbagliato. Come ogni medaglia ha il suo rovescio, anche l’internet che conosciamo ed usiamo tutti ha il suo lato oscuro, che è appunto chiamato Deep Web.

deep web iceberg
L’immagine più usata per spiegare la relazione tra web e web oscuro.

Il modo più usato per far comprendere la relazione tra il web normale e il Deep Web è quella di un iceberg: la parte emersa (internet di tutti i giorni) è solo il 10% mentre quella più corposa è nascosta.

Perché quindi questo Web oscuro non è utilizzato giornalmente e non è rintracciabile se Google è praticamente onniscente?

Di certo non potete aspettarvi che le basi segrete militari vengano segnalate sulle mappe per turisti, per cui l’unico modo per trovarle è il capitarci sopra, e qualcosa di simile avviene anche qui, ma procediamo per ordine

Innanzitutto le pagine non presentano un indirizzo del tipo gameslook.it ma sono un insieme di lettere e numeri random e seguiti dall’estensione .onion . Questa particolare estensione fa riferimento al browser comunemente usato per accedere a queste peculiari pagine, e non a caso si chiama TOR (The Onion Router). Questo browser è gratuito e facilmente scaricabile dal sito; basta fare una ricerca su Google e lo troverete tra i primi risultati. Ora che abbiamo lo strumento per accedere ci mancano gli indirizzi delle pagine che vogliamo visitare.

tor logo
Il logo del browser TOR. Non lasciatevi ingannare

Nel Deep Web non c’è un motore di ricerca come Google ma bisogna fare affidamento alla Hidden Wiki o ad alcuni forum in cui gli utenti compilano delle liste con gli indirizzi delle pagine. Come mai tutta questa segretezza? In poche parole perché qui si annidano siti di qualsiasi tipo come vendita di medicine, droghe, armi, richieste di sicari ed hacker, oltre a siti pedopornografici ed altro.

Prima che la curiosità vinca sulla vostra razionalità vi sconsiglio di andare a farci un giro perché sebbene TOR offra il mascheramento del vostro IP mentre navigate ed altre accortezze potrete facilmente trovare la vostra carta prosciugata e malware più numerosi delle zanzare in estate, perciò se decidete di andare avanti io non me ne assumo colpa.

Tornando ai contenuti di questa parte oscura del web potete richiedere passaporti falsi per qualsiasi paese, acquistare medicine a basso costo, organizzare interventi chirurgici rischiosi e cose di questo tipo, ma si possono anche reperire informazioni. Molte organizzazioni hanno qui una propria pagina, perfino il governo americano, dove vengono stilati rapporti e scambiate notizie che devono rimanere strettamente confidenziali. Al telegiornale avrete certamente sentito di organizzazioni terroristiche smascherate perché sono state intercettate conversazioni compromettenti, ma pensavate veramente che bastava andare sulla loro pagina Facebook o Twitter per trovare qualcosa di incriminante? Ora sapete dove avviene tutto questo.

deep web silkroad
Il famoso sito Silkroad, ora chiuso, dove si potevano comprare soprattutto droghe.

In tutta questa giungla di pagine e link che spariscono nell’arco di poche ore anche i videogiochi ne hanno fatto le spese. Come? Appuntamento al prossimo articolo.

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
wpDiscuz